Serie B, il Crotone soffre ma ritorna con un punto da Pisa

Apre le marcature De Vitis per i toscani, il pareggio di Golemic nell’ultima parte del match

Finisce 1-1 il match tra Pisa e Crotone, giocato all’Arena Garibaldi. Primo tempo vibrante, molto fisico e tratti anche nervoso, nel quale il Pisa ribatte colpo su colpo ad un Crotone arrivato per imporre il suo ritmo e le proprie trame di gioco. I pitagorici provano a spingere sull’acceleratore sin da subito, ma non vanno oltre un tiro da fuori di Messias che si perde alto, e ringraziano il loro portiere Cordaz quando per la prima volta il Pisa mette il naso fuori. Taglio profondo di Masucci, che da cinque metri con la punta gira la palla in porta: Cordaz la inchioda sulla riga. Ma nulla può quando Pinato telecomanda il corner sulla testa di De Vitis, lasciato tutto solo nel cuore dell’area rossoblu: palla sul palo lontano e Arena in festa.




Il Crotone non si scompone e continuare a macinare gioco sugli esterni, e dopo un minuto ha l’occasionissima di riequilibrare il match: Mazzotta serve Simy dal fondo, rimpallo con Gori e palla che danza sulla riga della porta nerazzurra. Tre difensori si gettano nella mischia e riescono incredibilmente a conservare il vantaggio. Nella ripresa il nervosismo e i contatti aumentano, tanto che Minelli è costretto ad estrarre moltissimi gialli. Il Crotone continua a stringere in una morsa il Pisa, che fatica tantissimo ad alzare il suo baricentro e allontanare i pericoli dall’area di rigore. Nonostante ciò la migliore occasione all’ora di gioco capita sul destro di Gucher, che raccoglie in area il cross di Masucci ma sfiora soltanto l’incrocio. Nel frattempo De Vitis è costretto ad alzare bandiera bianca e al suo posto entra Ingrosso. Il Crotone continua a spingere e trova il pareggio al 71′ sfruttando anche una mezza indecisione di Gori, che non trattiene il cross di Mazzotta e lascia la palla alla disponibilità di Golemic: il tap-in di testa è facilissimo. Subito dopo però il portiere nerazzurro si riscatta alla grande sbarrando la strada a Mazzotta prima e a Messias poi. Il gioco resta in mano al Crotone, che però termina in inferiorità numerica a causa della gomitata che Gigliotti rifila a Marconi: Minelli non ha dubbi ed estrae il cartellino rosso