Incendiarono l’auto di un ex amministratore comunale di Catanzaro, tre misure cautelari

Nella mattinata di oggi i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Catanzaro hanno eseguito tre misure cautelari dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di tre soggetti di Catanzaro (un 55enne, il figlio 31enne e un 38enne) ritenuti responsabili di atti persecutori nei confronti di un amministratore comunale di Catanzaro, Gianpaolo Mungo, non più in carica.

Secondo quanto emerso dall’attività investigativa gli episodi contestati sarebbero scaturiti dalla ritorsione degli indagati contro l’amministratore per l’adozione di alcuni provvedimenti connessi con la gestione delle aree di sosta dei venditori ambulanti. Tra gli atti contestati, durati dalla fine del 2017 alla metà del 2018, si segnala l’incendio doloso della macchina della vittima.