Esami di avvocato, trasferta a Cosenza per gli aspiranti legali?

Gli esami di abilitazione alla professione forense si svolgono da sempre nella città capoluogo di Regione

Gli esami di abilitazione alla professione forense si svolgono da sempre nella città capoluogo di Regione, ma dalla Corte di Appello di Catanzaro trapela la notizia della possibilità di svolgimento della prova nella città dei Bruzi.

Il casus belli. Pare che dalla Corte di Appello di Catanzaro sia partita una nota, a firma del Presidente Domenico Introcaso, rivolta al Presidente della Regione Calabria, al Sindaco di Catanzaro, al Sindaco di Cosenza, al Presidente della Provincia di Catanzaro, al Presidente della Provincia di Cosenza, al Rettore dell’Università Magna Graecia di Catanzaro ed al Rettore della Università della Calabria di Cosenza, per sondare la disponibilità di una sede pubblica sufficientemente capiente per ospitare 1300 candidati ed arredata allo scopo.

Le reazioni del Consiglio dell’Ordine di Catanzaro. Immediata la reazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, presieduto dall’Avv. Talerico, che nella seduta del 7 ottobre 2019 ha deliberato di “di chiedere al Presidente della Corte di Appello di Catanzaro di prendere atto della disponibilità manifestata dal Sindaco nonchè dal Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Catanzaro circa la sussistenza della struttura pubblica, individuata nell’Istituto “E. Fermi” di Catanzaro”, per lo svolgimento della prova di esame nella sessione di dicembre prossimo, oltre a manifestare il rammarico di non essere stato preventivamente interessato, ed auspicando per il futuro un maggior coinvolgimento dell’Avvocatura.

La Camera Penale. La Camera Penale di Catanzaro si associa al Consiglio dell’Ordine locale, manifestando la propria contrarietà al trasferimento a Cosenza della sede di esame per l’abilitazione forense, sia in ragione della normativa legislativa e regolamentare sia per la lunga e secolare tradizione di svolgimento della prova nella città dei tre colli.

L’esame scritto di abilitazione forense si svolge ogni anno nel mese di dicembre; dopo la riforma del 2003, approvata con D.L. 112/2003. Entrato concretamente in vigore nell’anno 2004, gli elaborati scritti vengono corretti da una commissione diversa da quella innanzi alla quale la stessa prova scritta è stata sostenuta, mentre l’esame orale viene sostenuto innanzi alla commissione presso la quale si è svolta la prova scritta. I risultati degli esami scritti variano anche sensibilmente tra le diverse Corti. Ancora per questa sessione di esami potranno essere utilizzati i codici commentati con la giurisprudenza.