L’uomo più vecchio della Calabria abita nel Vibonese: festeggia 107 anni

E’ nato a ottobre del 1912. Un bicchiere di vino al giorno e pasti leggeri il segreto della sua longevità

L’uomo più vecchio della Calabria abita nel Vibonese, e precisamente Simbario. Si chiama Salvatore Nardi e l’altro giorno ha compiuto 107 anni. Quando è nato, il 12 ottobre 1912, non era ancora scoppiata la Prima Guerra Mondiale ed era già un uomo di quasi trent’anni quando Mussolini si schierò con la Germania nazista nell’ultimo conflitto, durante il quale combatté con valore e perse molti amici di infanzia.

A raccontare la sua storia l’Associazione Giustitalia della quale Salvatore è socio onorario. Nella sua vita ha fatto tanti lavori umili come il minatore e l’agricoltore. È stato molto all’estero da giovane, prima in Francia e poi deportato durante il fascismo. Ha assistito al primo suffragio universale nel 1946 per la nascita della Repubblica italiana. Insomma, un testimone del secolo scorso. Un bicchiere di vino al giorno e pasti leggeri pare siano il segreto della sua longevità. A festeggiarlo i familiari e l’intera comunità del piccolo borgo de comprensorio delle Serre, con in testa il sindaco Ovido Romano.