La Regione stanzia 24 milioni di euro per i porti calabresi: c’è Tropea ma non Vibo Marina

L’obiettivo è favorire lo sviluppo turistico e l’accessibilità green al territorio via mare

L’intervento del Piano di Azione Coesione per lo sviluppo dei porti è particolarmente importante. Infatti, sono stati investiti fondi per 24 milioni di euro nella portualità calabrese. Di questo si parlerà il 21 ottobre a Catanzaro Lido, nell’ambito di un incontro a cui parteciperà tra gli altri Mario Oliverio, presidente della Regione Calabria.

Il seminario tecnico scientifico, organizzato dalla Regione Calabria, è suddiviso in quattro sessioni. Nella prima saranno affrontati temi che riguardano: l’inquadramento del Piano di Azione e Coesione come base della Programmazione Regionale; il Piano Regionale dei Trasporti della Calabria, con un particolare focus sulle Misure specifiche per i Porti Regionali; il Programma attuativo Porti Regionali della Calabria ed il supporto del Pacper Catanzaro Lido; Rapporti con i beneficiari e regole del finanziamento. In una sessione più scientifica si parlerà di domanda di turismo marittimo; di rischi e potenzialità delle infrastrutture per i Porti Regionali; del ruolo dell’Ict per il supporto ad un sistema di Porti Regionali di ultima generazione. Un’ampia sessione vede protagonisti alcuni Comuni aggiudicatari dei finanziati per le infrastrutture portuali del proprio Ente, con l’illustrazione delle proposte progettuali e l’illustrazione delle metodiche di intervento. Ultima sessione dedicata al confronto su prospettive future delle infrastrutture materiali ed immateriali.

L’iniziativa rientra in un percorso iniziato nel 2017 con il finanziamento per gli interventi di recupero e valorizzazione dei porti di Isola di Capo Rizzuto (Crotone), di Roccella Jonica (Reggio Calabria) di Cirò Marina (Crotone) di Cetraro (Cosenza). Con i fondi Pac è stato finanziato il porto di Catanzaro, con ulteriori fondi è stato possibile finanziare anche i progetti per i porti di Scilla, Tropea, Amantea e Belvedere Marittimo. Escluso, quindi, dai Piani di intervento della Regione lo scalo marittimo di Vibo Marina

La Regione Calabria per la prima volta investe in modo integrato per la valorizzazione e il recupero della portualità turistica e l’attrattività dei suoi porti, riqualificando strutture esistenti, le attrezzature di supporto alla nautica da diporto e di posti barca a terra, migliorando infrastrutture di collegamento del sistema di trasporti mare-entroterra. L’obiettivo è favorire lo sviluppo turistico e l’accessibilità green al territorio via mare. L’incontro si terrà a Catanzaro Lido presso l’Hotel Perla del Porto il 21 ottobre dalle 10 alle 16.30.