Dà fuoco all’auto dell’ex compagna, arrestato

Tutto ha avuto inizio a seguito della denuncia presentata dalla donna dopo il danneggiamento della sua auto, a cui fu data fuoco

Atti persecutori e danneggiamento seguito da incendio. Sono queste le accuse mosse nei confronti di un 42enne di Cassano all’Ionio che ieri è stato arrestato dai carabinieri di Corigliano-Rossano. I militari hanno infatti eseguito a suo carico un’ordinanza di applicazione dei domiciliari disposta dal Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. Tutto ha avuto inizio a seguito della denuncia presentata dalla donna dopo il danneggiamento della sua auto, a cui fu data fuoco.

La vittima, ex compagna dell’arrestato, è stata oggetto di diversi atti persecutori che sono andati avanti da mesi. Il 42enne, non rassegnandosi alla fine del rapporto, ha prima iniziato a chiamarla sul cellulare a qualsiasi orario del giorno e della notte e poi è passato ad inviarle messaggi di natura offensiva e minacciosa. Le indagini partite dopo l’incendio della vettura hanno portato alla ricerca di testimoni e all’acquisizioni di immagini degli impianti di videosorveglianza che potessero aver ripreso l’evento.

I militari sono così riusciti a estrapolare le immagini che hanno immortalato l’arrivo dell’ex compagno e del cognato con una tanica contenente del liquido infiammabile. I due sono stati ripresi mentre sversavano il contenuto della stessa sul veicolo della donna e le davano fuoco. Per questi motivi la Procura ha disposto la misura cautelare.