Ripulita l’ex statale 110 nel Vibonese, installate le foto-trappole

Al vaglio anche l’esame dei rifiuti contenuti nelle buste raccolte per identificare i responsabili

Parco regionale delle serre

Nella mattinata di oggi è stata avviata l’operazione di pulizia straordinaria della ex SS 110 per come programmato nei giorni scorsi. Le attività hanno visto la partecipazione del personale e di mezzi del Parco delle Serre e dei Comuni di Maierato, Pizzo, Francavilla Angitola, Monterosso Calabro e dell’Anas.

Sono stati raccolti materiali vari: buste contenenti rifiuti urbani, plastiche, pneumatici. Ogni comune si è fatto carico dei costi dello smaltimento dei rifiuti raccolti nel proprio territorio. Nel corso della raccolta dei rifiuti lasciati ai margini stradali è stato possibile risalire, attraverso l’esame dei rifiuti contenuti nelle buste, ai soggetti responsabili dell’abbandono. Questa è la seconda iniziativa di questo genere e a distanza di pochi mesi ci si è ritrovati in una situazione di abbandono di rifiuti simile a quella precedente.

L’area sarà immediatamente sottoposta a videosorveglianza. “La sinergia tra tutti i soggetti coinvolti – ha dichiarato il commissario del Parco Giuseppe Pellegrino – ha permesso anche in questa occasione di porre rimedio agli scempi perpetrati dagli incivili. Un’area a grande valenza naturalistica è stata infatti nuovamente pulita da rifiuti di vario genere. Da oggi si avvia anche un’azione repressiva attraverso l’installazione di foto trappole che avranno il compito di facilitare l’identificazione di chi inquina senza vergogna”.