Altro tris della Vibonese al “Luigi Razza”. Bubas spazza via la Casertana (VIDEO)

Il presidente dei rossoblu Pippo Caffo e il questore Annino Gargano consegnano la maglia numero sei al figlio di Francesco Sabatino, il poliziotto della Digos tragicamente scomparso due settimane fa

Terza vittoria casalinga consecutiva per la Vibonese. La squadra di Modica, questa volta, batte la Casertana rifilandole tre reti.

Il vantaggio dei rossoblù già al 23′ quando Berardi taglia a due la Casertana e libera sulla sinistra Bubas che con un gran conclusione infila la palla all’incrocio dei pali. Al 27’ i padroni di casa potrebbero anche raddoppiare: Allegretti lancia in profondità Berardi ma Crispino respinge. Al 36’ la Vibonese raddoppia. Berardi va via a Caldore che prima lo trattiene e poi lo spinge facendo cadere in piena area di rigore. L’arbitro indica il dischetto, il difensore protesta e viene anche espulso.

Penalty trasformato da Allegretti. La Casertana accenna una reazione. Prima dell’intervallo, infatti, sugli sviluppi di un fallo laterale complice un’amnesia della difesa di casa. Castaldo serve Starita che in sospetta posizione di fuorigioco sorprende tutti e accorcia le distanze. In avvio di ripresa Ginestra prova a cambiare in mediana mandando in campo Adamo e Laaribi con la Casertana dà l’impressione di non giocare in inferiorità numerica. La contromossa di Modica: dentro Altobello e Prezioso per una sorta di 3-5-2 in fase di copertura. Ciotti prima e Bubas poi potrebbero chiuderla anticipatamente ma in entrambi i casi prevale l’egoismo e due ghiotte occasioni sfumano facendo infuriare Modica. L’argentino non sbaglia però il secondo tentativo e chiude la partita firmando la seconda doppietta stagionale su assist di Prezioso.

Il ricordo. Momento commovente poco prima dell’inizio del match con il presidente Pippo Caffo e il questore Annino Gargano che consegnano la maglia numero sei della Vibonese al figlio di Francesco Sabatino, il poliziotto della Digos tragicamente scomparso due settimane fa.