Aggressione selvaggia e rapina in pieno centro a Reggio, identificati ed arrestati due extracomunitari (FOTO)

Uno è un pluripregiudicato già noto alle forze dell’ordine mentre l’altro è un incensurato. La rapina fruttò un telefono cellulare e alcune banconote

I carabinieri del Comando Stazione di Reggio Calabria Principale hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere nei confronti di Sangara Bangali, 28enne ivoriano, pluripregiudicato senza fissa dimora, attualmente detenuto in carcere per altra causa; e Mohamed Bashir Diallo, 22enne originario della Guinea, incensurato, senza fissa dimora. Il provvedimento emesso dall’Ufficio gip del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta della locale Procura della Repubblica, trae origine dall’attività info-investigativa esperita dalla Stazione a seguito di denuncia-querela presentata nello scorso mese di marzo da un cittadino reggino 48enne, vittima di rapina.




Nella notte del 20 marzo 2019, mentre si trovava nei pressi di un esercizio commerciale di distributori automatici del centro storico, due soggetti di colore dopo averlo seguito per un breve tratto, lo aggredivano alle spalle malmenandolo per derubarlo del telefono cellulare e di alcune banconote in suo possesso, procurandogli così fratture ossee e lesioni lacero-contusive ritenute guaribili in giorni 25 salvo complicazioni. Fondamentali per gli esiti investigativi, sono risultati i filmati acquisiti dal sistema di videosorveglianza posto nelle vicinanze ove si sono consumati i fatti oltre alla conoscenza diretta da parte dei militari dei soggetti tratti in arresto, in particolare di Bangali, già noto alle forze dell’ordine.