Nasce la “wikipedia” calabrese, ecco il “Dizionario biografico della Calabria contemporanea”

Online cento biografie di calabresi noti e meno noti che hanno fatto la storia della nostra Regione

Cento biografie di calabresi noti e meno noti. Trentatré autori, tutti studiosi calabresi. Parte così il «Dizionario biografico della Calabria contemporanea” da oggi online (www.icsaicstoria.it). “Si tratta dell’opera collettiva più importante che sia stata fatta in Calabria”, ha detto Pantaleone Sergi, presentando l’iniziativa alla comunità scientifica e alla stampa durante un incontro che si è svolto ieri mattina nella sala multimediale della Biblioteca Tarantelli all’Unical. Altre 35 biografie sono in lavorazione. “È un cantiere aperto a cui tutti gli studiosi possono collaborare”, ha sottolineato il curatore del dizionario realizzato nell’ambito del progetto “Politica e politici in Calabria dal 1861 a oggi”, in parte finanziato dalla Regione con i fondi del Pac Calabria, progetto che prevede anche la pubblicazione di un volume sui 25 Costituenti calabresi.

All’incontro, apertosi con i saluti del prof. Damiano Silipo, presidente della Biblioteca, sono intervenuti il presidente dell’Istituto calabrese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea (Icsaic), Paolo Palma, e il direttore dello stesso istituto Vittorio Cappelli. Aprendo i lavori Palma ha messo in evidenza l’impegno corale di studiosi specialisti che sta sostenendo entrambe le opere. “Con queste due importanti iniziative – ha detto il presidente Palma – l’Icsaic darà un importante contributo alla cultura calabrese. Il primo blocco di biografie è già in rete e su altre si sta lavorando. Il volume sui Costituenti conterrà le biografie dei deputati eletti all’Assemblea costituente e i relativi atti parlamentare, per i quali ci avvaliamo dell’alta professionalità della Biblioteca della Camera dei Deputati”.
I due focus (Dizionario e Costituenti), secondo il direttore dell’Icsaic Vittorio Cappelli, «intendono dare energia e visibilità alle forze sane della regione e alla storia politica e culturale della Calabria. Ci soffermeremo sul contributo della Calabria alla nascita della Costituzione repubblicana e, col dizionario, faremo conoscere al mondo i calabresi “illustri” nella poltiica, nella cultura, nelle arti, nell’imprenditoria e altro. Faremo, insomma, una nuova e vera narrazione della Calabria che non si nasconde i drammi sociali e politici»

Parlando del progetto “Dizionario”, infine, Sergi ha spiegato che delle 100 voci già online, 28 sono di uomini politici (di epoca liberale, fascista e repubblicana), 10 di scultori e pittori, 7 di intellettuali e storici, 7 di giornalisti, 6 di imprenditori, 5 di religiosi, 5 di musicisti, 5 di uomini della Resistenza, le altre avvocati, pedagogisti, medici, prefetti, cantanti, attori, stilisti, scienziati. Ogni voce – ha spiegato il curatore – inizia con le informazioni basilari su luogo e data di nascita e di morte, origini familiari e relativo contesto. Il testo costituisce un continuum narrativo, in linea di massima a base cronologica. In esso, oltre alle informazioni biografiche, formazione, studi, percorso politico-istituzionale e culturale del biografato, sono riportati riferimenti alle sue opere ecc. È importante la “nota bibliografica” e l’elenco delle “Opere” e, quando c’è, anche una “nota archivistica