Investire in Bitcoin: il 2019 è l’anno giusto?

investire-bitcoin-860x430

Trader più esperti sanno che i mercati sono principalmente guidati dalle emozioni e la chiave per decifrarli è comprendere la psicologia del mercato, saper interpretare l’analisi tecnica e i fondamenti dei grafici, per fare ciò possono essere utili siti come tradingcenter.it dove possono essere recuperate informazioni sull’analisi, notizie e molte altre risorse essenziali per investire in Bitcoin. Nonostante questa conoscenza pubblica, molti di noi cadono ancora nelle stesse trappole che ci fanno perdere soldi o perdere importanti opportunità di investimento. Questo non è solo limitato a Bitcoin e alle altre criptovalute.

L’attuale sentimento attorno ai mercati delle criptovalute indica che la maggioranza potrebbe cadere nell’ennesima trappola emotivamente guidata.

Ironia della sorte, la gente si è affrettata ad acquistare Bitcoin quando ha sfiorato per la prima volta i $ 10.000 e i $ 15.000 alla fine del 2017, ma quando il prezzo è stato intorno alla gamma di $ 3K (svalutato di oltre l’80% dal massimo storico), gli acquirenti sembravano essere più titubanti che mai sull’ingresso nel mercato e sull’acquisto di Bitcoin.

Forse è stata la paura di essere un’altra vittima degli arresti del mercato che abbiamo visto durante il mercato ribassista del 2018, o il costante messaggio negativo guidato dai media mainstream insistendo sul fatto che Bitcoin è morto o che è uno schema piramidale

Ad ogni modo, sembra che la maggior parte dei trader e degli investitori siano stati completamente fuori gioco per ragioni sbagliate. Se il sentimento pubblico fosse il miglior indicatore per prendere decisioni commerciali, allora tutti sarebbero ricchi.

Com’è andato Bitcoin fino ad ora?

Bitcoin, il padre di tutte le monete virtuali, ha attraversato un giro sulle montagne russe quest’anno. Nei primi mesi del 2019, la moneta ha mantenuto una prospettiva stabile, ma dopo aprile Bitcoin ha assunto la sua forma originale e ha raggiunto ben oltre 13.800 USD. Tuttavia, il mese di luglio è stato poco volatile per Bitcoin. Una notevole fase della moneta è iniziata solo dopo aprile. Tra il 25 aprile e il 15 maggio, Bitcoin ha ottenuto una spinta del 58% e questa spinta ha aiutato la moneta a guadagnare 2982 dollari. Questa è la prima spinta che ha portato la moneta da 5000 $ a 8000 $.

La successiva variazione è stata un altro incremento del 68.83% rispetto a 22 giorni di distanza dal 04 giugno e questa escursione ha portato la moneta al suo picco di 13.000 USD.

Tuttavia, la moneta non è riuscita a mantenere il suo valore contro l’USD. Tra il 9 e 16 luglio la moneta ha perso 3049 USD e un’altra caduta del 5,92% nell’arco di 11 giorni dal 20 luglio ha fatto colare a picco la moneta di 636 USD.

La capitalizzazione di mercato di Bitcoin il 1 °Luglio era di 183.045.837.460 USD e il valore di ciascuna moneta era di 10.556,54 USD.

L’attuale capitalizzazione di mercato e il valore rispetto all’USD sono rispettivamente inferiori del 2,15% e del 5,07% rispetto ai dati dell’ultimo mese.

Come potrebbe comportarsi Bitcoin entro la fine dell’anno?

Il modo in cui Bitcoin è riuscito a crescere dopo aprile è stato encomiabile ed è probabile che si presenti un altro rally di quel grado prima della fine del 2019. A quel punto, potrebbe essere in bilico intorno a 15.000 USD.

Bitcoin, senza dubbio, è il pioniere del mercato. Colpisce l’intero mercato in modi che non si possono immaginare. Tuttavia, Bitcoin ha sempre favorito i trader a lungo termine ed è improbabile che questa volta si discosti.

Nonostante ciò guardando cosa è successo quest’anno il prezzo del Bitcoin ha fatto un notevole ritorno questa estate, passando da un minimo di $ 5.500 all’inizio di maggio a un massimo di quasi $ 13.000 alla fine di giugno. Da allora, i mercati si sono raffreddati mettendo il prezzo di un singolo Bitcoin a $ 10,700 al momento della scrittura. Oltre a questa tendenza rialzista, anche il dominio di BTC è stato in salita, passando da circa il 50% a oltre il 65% ad oggi perciò c’è speranza anche per gli investitori a breve termine.

Max Keizer, fondatore di Heisenberg Capital, acquista Bitcoin da quando valeva solo un dollaro. Nel corso degli anni è stato un fervente sostenitore che non ha mai fatto mancare il suo supporto alle criptovalute, incoraggiando gli altri a investire. Crede anche fortemente nel massimalismo di Bitcoin, parlando spesso di come il valore nello spazio delle criptovalute confluirà in Bitcoin. Oggi su Twitter, ha fatto le sue previsioni su dove vede il prezzo di BTC andare a breve termine, prevedendo un prezzo di 15000$ per bitcoin entro il prossimo mese.