Lutto cittadino e corteo di moto a Cessaniti per l’ultimo saluto al centauro Nicola Barbieri (VIDEO)

Un lungo corteo di moto ha “scortato” la salma da Paradisoni dove viveva fino alla chiesa della Madonna della Lettera di Pannaconi per i funerali

Paradisoni e Pannaconi, frazioni di Briatico e Cessaniti separate da pochi chilometri e uniti dal dolore che ha colpito entrambe le comunità per il brutto incidente che è costato la vita a Nicola Barbieri, il centauro di 44 anni deceduto all’ospedale di Catanzaro in seguito alle ferite riportate in uno schianto fatale con un’altra auto avvenuto nello scorso mese di giugno.

Il corteo di moto. Nicola era di Pannaconi ma abitava a Paradisoni e ieri le due comunità gli hanno tributato l’ultimo saluto con un lungo corteo di moto (una settantina) che ha “scortato” la salma dalla casa dove viveva fino alla chiesa della Madonna della Lettera dove si sono svolti i funerali. Il sindaco di Cessaniti Francesco Mazzeo ha proclamato il lutto cittadino e nel pomeriggio di ieri tutte le serrande degli esercizi commerciali sono rimaste abbassate. Ai funerali hanno preso parte centinaia di persone tra parenti e amici di Nicola.