Nuovo ospedale di Vibo Valentia, lavori a rilento e operai senza stipendio da tre mesi

Cantiere aperto a fine maggio del 2018. Inascoltate le tempestive segnalazioni da parte dei sindacati di categoria

I primi uomini e mezzi meccanici al lavoro hanno iniziato a farsi vedere verso il finire di maggio dello scorso anno. Solo allora, dopo anni di attesa, si è iniziato a predisporre l’organizzazione del cantiere per dare inizio ai lavori di realizzazione del nuovo ospedale di Vibo Valentia.

Appena un anno, però, e subito si è presentata una battuta d’arresto: il sequestro del cantiere, scrive oggi “Gazzetta del Sud”, delle opere di viabilità complementari dopo il rinvenimento di numerosi materiali di risulta su una vasta area ricompresa in una zona sottoposta a protezione archeologica.

Ed i problemi, a quanto pare, non sono finiti qui. Tre mesi, esattamente, passati senza che i circa 30 lavoratori abbiano ricevuto il loro stipendio, nonostante le tempestive segnalazioni da parte dei sindacati di categoria.