Minaccia con una pistola il compagno della ex moglie, 40enne arrestato

L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Arghillà a Reggio Calabria su disposizione del pm di turno

Prima ha minacciato il compagno della sua ex moglie, poi ha provato a darsi alla fuga, ma la polizia lo ha trovato e arrestato. E’ finito così nel carcere di Reggio Calabria un 40enne sorpreso armato che dovrà ora rispondere di minaccia aggravata. L’intervento dei poliziotti è scattato in seguito ad una segnalazione lanciata al 113 da una donna, che riferiva l’accaduto, ossia che l’ex marito, armato di pistola, stava minacciando l’attuale compagno all’interno della sua attività commerciale. Le volanti, giunte all’interno dell’attività commerciale, ricostruendo i fatti hanno appreso che il titolare dell’attività era riuscito a scappare sul retro del negozio, rifugiandosi nell’appartamento di una parente all’interno dello stesso stabile, mentre il sequestratore armato di pistola si allontanava precipitosamente al sopraggiungere della Polizia.

Le Forze dell’ordine hanno subito provveduto a mettere in sicurezza la donna che aveva poco prima segnalato l’accaduto, e le sue figlie, e avviate le ricerche. Dopo averlo finalmente rintracciato in Via Lia, lo hanno perquisito e ritrovato in realtà soltanto con una riproduzione di una revolver. Su disposizione del Pubblico Ministero di Turno, l’uomo è stato immediatamente condotto presso la casa circondariale di Arghillà, in attesa del provvedimento di convalida, poi emanata dal gip presso il Tribunale di Reggio Calabria, Pasquale Laganà che ne ha disposto la reclusione presso l’istituto penitenziario.