Ragazzina palpata mentre rientrava a casa: extracomunitario arrestato a Cosenza

Dopo un primo approccio verbale le ha messo le mani addosso. Il richiedente asilo fermato dai carabinieri.

I carabinieri, a Cosenza, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di 29enne immigrato della Guinea, sprovvisto di documenti di riconoscimento, senza fissa dimora, con procedenti di polizia, richiedente protezione internazionale, arrivato a Lampedusa il 3 novembre 2016, peri sessuali con minore. Le indagini sono partite la sera del 13 giugno scorso dalla denuncia dei genitori di una ragazza di 13 anni.

La ragazzina alle 19 circa, mentre rientrava a casa percorrendo via Mazzini verso corso Mancini, all’altezza dell’Autostazione, era stata avvicinata da un persona di colore che dopo un primo apprezzamento verbale l’aveva palpeggiata.