Assalto in tabaccheria nella notte. Titolare spara e uccide ladro

Indagato per eccesso di legittima difesa: avrebbe esploso 7 colpi contro un moldavo che non era armato

bbe trattato di un furto con sparatoria, consumatosi nella notte. Tre persone hanno tentato l’assalto ad una tabaccheria: il titolare, che abita sopra il locale, sarebbe uscito con una pistola e avrebbe esploso sette colpi, uccidendo uno dei ladri. Ascoltato in procura, il tabaccaio ha raccontato di essere stato allertato dall’allarme e, sceso al piano di sotto, si sarebbe trovato davanti i ladri. Sempre stando al racconto dell’uomo, sarebbe iniziata una breve colluttazione, degenerata successivamente nell’esplosione dei colpi di arma da fuoco. I fatti si sono consumati intorno alle tre di notte. L’uomo potrebbe beneficiare della nuova legge sulla legittima difesa, al momento risulta indagato a piede libero, per eccesso colposo di legittima difesa. “Per capire se siamo nel caso o meno della nuova legge” sulla legittima difesa “dobbiamo prima stabilire come si siano svolte le cose e quindi approfondire: non vogliamo far montare nessuna polemica” ha dichiarato il procuratore capo di IvreaGiuseppe Ferrando, all’agenzia Askanews.

CONTINUA A LEGGERE QUI