La ‘ndrangheta e la strage di Duisburg, ecco il film: in onda su Rai1

In programma mercoledì 22 maggio nell’ambito delle iniziative editoriali dedicate alla Settimana della Legalità

La strage di ‘ndrangheta a Duisburg, in Germania, nel giorno di Ferragosto 2007 scosse l’Europa. Una lunga scia di sangue che dalla cittadina tedesca di Duisburg portava dritto sull’Aspromonte, mostrando agli occhi del mondo che la malavita calabrese non è solo un problema italiano ma una realtà attiva con la sua ombra anche fuori confine. Ispirato a uno dei casi di cronaca che più ha sconvolto l’opinione pubblica internazionale, ecco il film “Duisburg – Linea di sangue”, per la regia di Enzo Monteleone, in programma in prima serata su Rai1 mercoledì 22 maggio nell’ambito delle iniziative editoriali Rai dedicate alla Settimana della Legalità. E’ una coproduzione Rai Fiction–Iterfilm, prodotta da Laurentina Guidotti e Conchita Airoldi, realizzata in collaborazione con la Polizia di Stato. Si tratta di un tv movie ispirato a una strage che ha tristemente evidenziato la capacità di infiltrazione delle cosche calabresi anche all’estero.

Nella tranquilla Duisburg, cittadina tedesca della Renania Settentrionale, davanti al ristorante “Da Bruno”, sei corpi rimasero senza vita sull’asfalto. Tutte le vittime erano poco più che ventenni e l’atrocità del crimine fu un vero shock per tutta la popolazione. Il fatto sconvolse l’opinione pubblica tedesca: la mafia era arrivata anche lì. Una delle vittime, nelle cucine del ristorante aveva appena soffiato sulla torta dei suoi 18 anni. Un regolamento di conti tra bande verrebbe da pensare. Ma il festeggiato in tasca ha un santino bruciato, il santino di San Michele Arcangelo protettore della ‘ndrangheta. Protettore dei nuovi affiliati alla criminalità calabrese. Un segno, per chi conosce la mafia, che non lascia incertezze sulla natura della strage.