Vibonese, Orlandi verso l’addio. Suggestione Modesto per aprire un nuovo ciclo

Impazza il mercato ed è partito il toto-allenatore. Ecco chi potrebbe guidare i rossoblù nella prossima stagione

Si respira aria di fine ciclo in casa della Vibonese. Caffo e Beccaria meditano cambiamenti e con il passare dei giorni si allontana la riconferma di Nevio Orlandi il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno. A Vibo è già partito il toto-allenatore e da qualche giorno circolano con insistenza i nomi dei possibili successori.

Il possibile gradito ritorno. Il nome più suggestivo è quello di Francesco Modesto, il tecnico del Rende che tanto piace per il gioco spumeggiante e per i risultati raggiunti con un budget davvero risicato. Non sono passati inosservati i complimenti che lo stesso Beccaria ha pubblicamente fatto al club biancorosso. In città si mormora persino di un primo contatto tra l’allenatore originario di Crotone e la dirigenza rossoblù. Indiscrezioni in cerca di conferma. Certo è che per Modesto sarebbe un ritorno a Vibo dove ha praticamente iniziato la carriera di giocatore nel lontano 2001 quando giunse in prestito secco dal settore giovanile del Cosenza.

La sorpresa. Altro allenatore più volte associato alla Vibonese è quello di Roberto Cevoli, per molti il profilo ideale per aprire un nuovo ciclo. Non sono passati inosservati i risultati da lui ottenuti nel corso di una prima parte della stagione particolarmente travagliata e la conquista dei playoff avvenuta praticamente al “Luigi Razza” nel derby vinto con grande autorevolezza.

La scommessa. Nel radar dei rossoblù ci sarebbe un altro ex Reggina che risponde al nome di Ivan Franceschini, reduce da una stagione eccezionale sulla panchina della Palmese portata alla salvezza malgrado le grandi difficoltà societarie. Una scommessa che sembra stuzzicare la Vibonese.