Voto di scambio politico-mafioso, Fi e Pd contrari ma la legge passa in Senato

Ai 15 anni di carcere previsti dalla normativa vigente, si aggiungono “aggravanti speciali” per i politici che vengono eletti grazie allo scambio e rischiano fino a 22 anni e mezzo di carcere.

Via libera del Senato al disegno di legge sul voto di scambio politico mafioso. Il provvedimento ha ottenuto 157 voti favorevoli, 81 contrari e 2 astensioni ed è approvato in via definitiva. Hanno votato contro Pd e Forza Italia. Le nuove norme prevedono non solo l’appartenenza ad associazione di stampo mafioso come requisito per la condanna di voto di scambio, ma sarà punito anche chi procura il voto usando modalità mafiose. Ai 15 anni di carcere previsti dalla normativa vigente, si aggiungono “aggravanti speciali” per i politici che vengono eletti grazie allo scambio e rischiano fino a 22 anni e mezzo di carcere. Come era già accaduto per il voto alla Camera, il 7 marzo scorso, Pd e Forza Italia hanno votato contro. Ma è diventata la legge è passata ugualmente, con il via libera dall’Aula del Senato, il ddl sul voto di scambio politico mafioso.