Il Sistema Bibliotecario Vibonese al Salone del Libro di Torino

Anche quest’anno il Sistema Bibliotecario Vibonese, insieme al Comitato civico per il Cinquantesimo del Museo Archeologico ed al Festival Leggere&Scrivere, parteciperà al Salone del libro di Torino, che
si svolgerà presso il Lingotto Fiere dal 9 al 13 maggio 2019. Un’importante testimonianza della vitalità culturale della nostra città. Sono previste tre iniziative realizzate in collaborazione con la Regione Calabria, nello stand di quest’ultima.

Gli appuntamenti. Nel pomeriggio di sabato 11 maggio si svolgerà una conversazione con Ermano Arslan, l’archeologo che ha effettuato importanti scavi nelle aree sacre e nelle necropoli di Hipponion, portando alla luce il più importante reperto conservato nel museo di Vibo Valentia: la laminetta aurea con il bellissimo testo orfico. Si discuterà della istituzione dei musei archeologici e della loro importanza culturale e sociale. Con Arslan interverranno le archeologhe Margherita Corrado e Maria D’Andrea e il direttore scientifico del Sistema Bibliotecario Vibonese Gilberto Floriani.
Domenica 12 maggio alle 15,30 sarà presentato il volume “Callipo 1913” (Rubbettino editore, 2018), che ripercorre 100 e più anni di storia di una delle più importanti industrie conserviere d’Italia, orgoglio del vibonese. Interverranno Filippo Maria Callipo, Gianfranco Manfredi, Vito Teti e Gilberto Floriani. La serata di domenica, per iniziativa del Festival leggere&Scrivere, vedrà invece protagonista Peppe Voltarelli sul tema “Strade, canzoni, città: geografia sentimentale di Peppe Voltarelli”. Con lui i direttori artistici della manifestazione Gilberto Floriani e Maria Teresa Marzano