Tripudio per i Thegiornalisti, pubblico in delirio al Palacafiore di Reggio

Due ore di successi cantati insieme agli oltre seimila spettatori arrivati da tutta la regione e non solo

Un tripudio di cori, canti, luci e applausi ha sancito il trionfo al PalaCalafiore di Reggio dello strepitoso concerto dei Thegiornalisti, unica. È stata realmente una immensa festa di musica all’insegna del romanticismo, come recitava il gigantesco led luminoso ad inizio concerto. Palacalafiore in festa sin dall’inizio, il pubblico ha accolto calorosamente, Tommaso Paradiso leader del gruppo giunto in Calabria per la tappa del tour “Love 2019”.




Due ore di successi cantati insieme agli oltre seimila spettatori arrivati da tutta la regione e non solo. Anche la Calabria, finalmente, ha potuto festeggiare questo tour da record di Tommaso Paradiso, Marco Antonio Musella e Marco Primavera, che dal 2009 formano i Thegiornalisti. Alla band è stato anche assegnato il Riccio d’Argento, Premio ai Migliori Live d’Autore di “Fatti di Musica”, il festival del Live giunto alla 33esima edizione ideato e diretto da Ruggero Pegna, consegnato in questi anni alle più prestigiose star della musica italiana, da Fabrizio De Andrè a Paolo Conte, da Gino Paoli a Ivano Fossati, a band come Pooh e Negrita la scorsa estate, oltre che a molte star mondiali.

Il tour partito da Jesolo ha registrato sold out ovunque, con oltre 250.000 biglietti venduti. E il 7 settembre, la band capitanata da Tommaso Paradiso porterà uno show imperdibile al Circo Massimo di Roma: una nuova conquista per i Thegiornalisti, che saranno il primo gruppo italiano ad esibirsi sul palco dell’antico stadio romano. Anche a Reggio, la band ha presentato tutti i suoi successi che hanno scalato ogni classifica e inondato le programmazioni radiofoniche, compreso i brani dell’ultimo “Love”, il quinto album del gruppo che ha dato il titolo al tour. “Il pubblico – ha detto Pegna al termine – è stato lo spettacolo nello spettacolo, una cornice mozzafiato emozionante e indimenticabile! Ringrazio davvero tutti.”