‘Ndrangheta, colpo ai clan di Vibo: sequestrate armi e droga per 200 mila euro

I controlli in aree rurali operati dai Carabinieri del Comando Compagnia di Vibo Valentia continuano a fornire i loro risultati.
Nella giornata di ieri, durante un servizio mirato al controllo dei ruderi nel Comune di San Gregorio d’Ippona (VV), l’equipaggio di una Stazione ha rinvenuto oltre 4 kg di hashish tra le pietre del ”Calvario di Zammarò”, frazione di San Gregorio d’Ippona.
Giunti i rinforzi dalle Stazioni vicine e dalla Città, è stato effettuato un vasto rastrellamento – al quale si è aggiunto poco dopo anche il Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori – nel corso del quale sono stati trovati e posti sotto sequestro: 13 grammi di cocaina; oltre un kg di eroina; 2 pistole non censite in banca dati (una 44 magnum ed una calibro 9); munizionamento; diversi passamontagna; oltre 1 kg di Marijuana.
Il valore complessivo del materiale sequestrato si aggirerebbe intorno ai 200.000 euro.

Nelle ultime settimane le Stazioni Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno compiuto – sempre nel corso dello stesso tipo di servizio di controllo nelle campagne – altri 2 importanti sequestri di armi clandestine e di droga a riprova da una parte della indiscussa capacità di reperire armi delle cosche vibonesi e dall’altra della sempre più attenta quanto stringente attività di controllo operata dalle Stazioni Carabinieri sul territorio della Compagnia di Vibo Valentia.