Un centinaio di uova di Pasqua contraffatte sequestrate dalla Finanza in un negozio cinese

Nuovi controlli delle fiamme gialle a tutela dei consumatori. Denunciato un cittadino cinese di 42 anni titolare di una ditta individuale

Alle porte della Pasqua i militari della guardia di finanza di Lamezia, guidati dal tenente colonnello Clemente Crisci, hanno effettuato un sequestro in un negozio cinese.

La merce sequestrata. Durante i controlli sono risultati contraffatti: 192 uova da confezionare; 42 uova già confezionate; 15.648 giocattoli, peluches, palloni e federe da cuscino da inserire come ulteriori sorprese e altri giocattoli esposti per la vendita,  raffiguranti personaggi di fantasia o loghi di squadre di calcio.

Denunciato. In totale la merce sequestrata ha raggiunto una somma complessiva pari a 15.882 pezzi nei confronti di un cittadino di nazionalità cinese di 42 anni, gestore di fatto di una ditta individuale con sede a Lamezia Terme (CZ), che è stato denunciato alla locale autorità giudiziaria per il reato di contraffazione. (f.t)