Giallo nel Cosentino, donna uccisa a coltellate (era in attesa di un figlio). Irreperibile il marito

Il cadavere è stato rinvenuto in un appartamento dai familiari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini

Tragedia nel Cosentino. Una donna di circa 40 anni è stata uccisa a coltellate a Cassano allo Jonio. A trovare il cadavere disteso in una stanza di un appartamento ubicato nella zona centrale della città sono stati alcuni familiari. Da quanto si apprende non si hanno tracce del marito della donna che risulterebbe irreperibile. Sul luogo dell’omicidio sono intervenuti i carabinieri.




La vittima è Romina Iannicelli, sorella di Giuseppe, l’uomo di 52 anni ucciso a colpi d’arma da fuoco il 16 gennaio del 2014, sempre a Cassano allo Ionio, insieme al nipotino di tre anni Cocò Campilongo. La parentela con l’uomo ucciso non viene ritenuta comunque in alcun modo collegata al delitto della donna. Secondo quanto emerge Romina sarebbe vittima di un femminicidio.

Aggiornamento. Era incinta Romina Iannicelli, la donna di circa 40 anni, uccisa nella notte nella sua abitazione di Cassano allo Jonio, nel Cosentino. La donna, che non aveva figli, secondo quanto si è appreso, in questo periodo era anche particolarmente felice per la gravidanza probabilmente inseguita e attesa da tanti anni.