Lamezia Terme, innovativo intervento chirurgico con ” la tecnica a quattro mani”

Ad eseguirlo è stata un’equipe dell’ospedale di Merate in provincia di Lecco

Innovativo intervento chirurgico all’ospedale “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme. Effettuate due isterectomie totalmente laparoscopiche con “tecnica a quattro mani” che, grazie alla sua peculiarità, accelera i tempi operatori riducendo, al contempo, anche quelli anestesiologici.

A realizzarlo tre ginecologi dell’Ospedale di Merate (Lecco) Dott. Gregorio Del Boca, dott.ssa Anna Biffi, dott. Roberto Zagni (in qualita’ di tutors) coadiuvati dai sanitari del reparto, dagli anestesisti dott.ssa Anna Monardo (Direttrice del reparto) e dott. Antonio Andricciola e dall’équipe del blocco operatorio. La sinergia creatasi e l’elevata professionalità dimostrata dal personale nel prestare una qualificata assistenza agli operatori lombardi, hanno portato a ricevere gli elogi per il lavoro egregiamente svolto. Ciò è stato possibile grazie anche alla collaborazione della direzione medica di presidio, nella persona del dott. Gallucci, del direttore della struttura complessa “Gestione totale della qualità” dott. Piercarlo Rizzi, e del Risk Manager dott. Federico Bonacci.

Tale importante evento rappresenta la testimonianza di quanto il personale tutto del nosocomio lametino sia pronto e preparato alle innovazioni e alle tecniche chirurgiche d’avanguardia, in maniera da poter offrire all’utenza tecniche innovative e mininvasive che comportino minori tempi di ricovero e tempi di ripresa piu’ veloci per le pazienti nel post operatorio.