Tragedia a Vibo, imprenditore muore dopo un’aggressione. E’ caccia all’autore (VIDEO)

Sul posto i sanitari del Suem 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo e gli agenti della Polizia di Stato per i rilievi del caso

Tragedia questa mattina, intorno alle 10,30, nei pressi del nuovo Tribunale di Vibo Valentia. Un imprenditore, molto conosciuto in città, l’ingegnere Gaetano Rizzuto (73 anni), già dirigente della Provincia di Vibo, è morto in seguito ad un’aggressione avvenuta a due passi dal centro. Sul posto i sanitari del Suem 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo e gli agenti della polizia di Stato per i rilievi del caso.

Da quanto si apprende l’imprenditore sarebbe stato aggredito a colpi di mattone, ma il decesso sarebbe dovuto ad un malore che l’uomo avrebbe avuto proprio in seguito al fatto avvenuto davanti a uno stabile in via di costruzione proprio alle spalle del nuovo Tribunale. Rizzuto sarebbe morto per arresto cardiocircolatorio ma per avere delle certezze occorrerà attendere l’autopsia che verrà verosimilmente effettuata sul corpo dell’uomo nell’ambito delle indagini seguite da vicino dalla Procura di Vibo, subito informata dalla Polizia. Gli investigatori della Squadra Mobile, diretti dal dirigente Giorgio Grasso, stanno raccogliendo le testimonianze delle persone presenti sul luogo della tragedia nel tentativo di identificare l’autore o gli autori dell’aggressione. Al momento non si esclude alcuna pista.