Natuzza “beata”, il grande giorno è arrivato. Migliaia di fedeli a Paravati per la celebrazione

Massima attenzione da parte della Questura di Vibo che ha predisposto un dettagliato piano di sicurezza e adottato misure antiterrorismo

Il grande giorno è arrivato e migliaia di fedeli nella spianata di Villa della Gioia di Paravati per la celebrazione che darà l’avvio ufficiale alla causa di beatificazione di Natuzza Evolo. A dieci anni dalla sua morte, l’intera Calabria e non solo si appresta a vivere un momento storico.

Il programma. La celebrazione che darà l’avvio ufficiale alla causa di beatificazione di Natuzza Evolo si svolgerà oggi (sabato 6 aprile) alle 17 nella spianata della Villa della Gioia. A presiederla sarà il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Luigi Renzo. Al termine della celebrazione avrà luogo la prima sessione dell’inchiesta diocesana presieduta dallo stesso presule e che prevede il giuramento dei membri del tribunale ecclesiastico composto da delegato episcopale don Francesco Vardè, dal promotore di giustizia monsignor Saverio Di Bella, dal notaio attuario don Francesco Sicari e dal notaio aggiunto Francesco Reda.

Misure antiterrorismo. Una folla immensa si sta dirigendo proprio in queste ore verso Paravati e la macchina dell’accoglienza è già stata attivata. Nei giorni scorsi sono state diverse i tavoli tecnici riuniti per organizzare nel migliore dei modi un evento di tale portata. L’ordine pubblico sarà coordinato dalla Questura di Vibo che ha messo in campo un dettagliato piano di sicurezza e adottato, per l’occasione, tutte le misure antiterrorismo. Impegnati centinaia di uomini delle forze dell’ordine tra poliziotti, carabinieri, guardia di finanza, ovviamente i vigili del fuoco e anche i volontari della protezione civile.

LEGGI ANCHE | Natuzza, al via la causa di beatificazione. La Santa Messa trasmessa in diretta su Padre Pio Tv