Elezioni amministrative a Vibo, Luciano: “Aperto a forze moderate e riformiste”

L’ex presidente del Consiglio comunale ricorda il suo percorso politico, stigmatizzando “battaglie ideologiche sterili”

Esce allo scoperto Stefano Luciano, candidato a sindaco di Vibo Valentia a capo di una coalizione civica, aperta anche al contributo di forze moderate e riformiste.
“Il dibattito politico degli ultimi giorni e le affermazioni approssimative che talvolta sono emerse al riguardo – ha scritto Luciano – mi spingono nuovamente a chiarire la mia posizione. La mia tradizione familiare affonda profondamente le sue radici nella cultura socialista, nei cui valori da sempre credo fortemente”.

“In occasione del mio impegno politico diretto – iniziato circa nove anni fa, quando aderii al movimento “Slega la Calabria”, che sosteneva la candidatura alla Presidenza della Regione di Agazio Loiero – prosegue Luciano – ho sempre evitato battaglie ideologiche sterili, assumendo piuttosto quale obiettivo delle mie iniziative la crescita e il miglioramento del Territorio. Sono convinto, del resto, che la condizione attuale renda inopportune contrapposizioni rigide che si fondano su strumenti anacronistici di lettura della politica. Per questo motivo non ho aderito sin qui ad alcun Partito, preferendo piuttosto dialogare con chi si colloca nell’area moderata e di centrosinistra. In questa prospettiva, sono sempre stato aperto al confronto con le forze riformiste e guardo con interesse al nuovo corso del PD, convinto che possa fornire un apporto fondamentale al fine di costruire un progetto di governo della Città serio, credibile e vincente”.