Incendio di gomme e di rifiuti nell’accampamento rom di Lamezia, nube nera invade l’ospedale

Per spegnere le fiamme sono arrivate in località Scordovillo 15 unità dei vigili del fuoco e 4 automezzi oltre ai carabinieri e alla polizia locale

Gomme, rifiuti e oggetti ingombranti posizionati davanti all’ingresso della bidonville di località Scordovillo a Lamezia sono stati dati a fuoco (come già più volte accaduto nel recente passato) provocando un vasto incendio nel quale sono  impegnate 15 unità dei vigili del fuoco e 4 automezzi.

La grossa fumata nera, visibile anche a chilometri di distanza, ha subito creato disagi al vicino ospedale ed alle abitazioni della zona destando non poca preoccupazione nella cittadinanza residente nella zona. Non si registrano persone ferite o intossicate. Nell’area sono intervenuti  i carabinieri e la polizia locale che hanno scortato all’entrata dell’accampamento dei rom le squadre dei vigili del fuoco  permettendo l’espletarsi dell’intervento in totale sicurezza. In supporto ai vigili del fuoco, per agevolare l’opera di spegnimento, è giunto sul posto un mezzo meccanico da cantiere (messo a disposizione dalla Coop. Sociale Malgrado Tutto di Lamezia Terme) per lo smassamento delle cataste di rifiuti.(f.t)