Cava di inerti abusiva scoperta a Pianopoli: una denuncia

I carabinieri hanno sequestrato l’intera area che è risultata di proprietà di un lametino deferito in stato di libertà

Nell’ambito di servizi di controllo in materia di reati ambientali, periodicamente svolti i carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme e della Stazione carabinieri forestali di Serrastretta hanno effettuato un servizio dedicato nel territorio  di Pianopoli. E’ qui, in una zona soggetta ad incendi, che hanno scoperto una cava di inerti abusiva.

Stato dei luoghi trasformato negli anni. I successivi accertamenti, svolti anche tramite l’analisi delle ortofoto estrapolate dal S.I.M. (Sistema Informativo della Montagna) relative agli anni 2009-2017, complete dei tematismi raffiguranti gli incendi, messe a sistema con altri dati documentali, hanno permesso di verificare il mutamento dello stato dei luoghi nel tempo a seguito proprio del prelievo degli inerti. I carabinieri hanno dunque sequestrato l’intera area che è risultata di proprietà di un lametino, deferito in stato di libertà poiché sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzativo in materia. (f.t)