La Pro Loco di Vibo assegna all’imprenditore Maurizio Mazzotta il premio “Coraggio”

Qualche settimana fa è stato vittima di una gravissima intimidazione: gambizzato con un colpo di pistola

La Pro Loco di Vibo Valentia e l’azienda di Promozione e Ricerca Turistica Calabria questa mattina hanno conferito il premio “Coraggio 2019” all’imprenditore vibonese Maurizio Mazzotta, vittima di una gravissima intimidazione nelle scorse settimane.
Il premio. Lo spirito del riconoscimento, spiegano gli autori dell’iniziativa, vuole essere da stimolo e di lotta verso tutte quelle situazioni che purtroppo influiscono negativamente nello sviluppo economico e sociale della città di Vibo Valentia, oltre che a rappresentare la vicinanza ed il sostegno che la Pro Loco ha verso tutti quegli imprenditori, le associazioni, gli enti e i cittadini vittime di soprusi e violenza. Da qui il nome del premio. “Coraggio”. Il coraggio di chi lotta, il coraggio di chi non si arrende, il coraggio di andare avanti, il coraggio degli uomini e delle donne del Sud che sperano in un futuro migliore e diverso per la comunità e le nuove generazioni.
Io non mi arrendo. “Nel lungo dialogo avuto con il dottere Mazzotta – affermano all’unisono il presidente della Pro Loco Luigi Saeli e i consiglieri Angela Montagnese e Raffaele Catullo – abbiamo apprezzato la tenacia e la volontà di proseguire il suo percorso di sviluppo della sua Azienda e la speranza di un cambiamento, di una nuova era per il bene della città”. Da parte su Mazzotta ha ribadito l’intenzione di andare avanti e di continuare a dare lavoro e a investire a Vibo.  “Non mi arrendo e lo faccio per la mia famiglia. Lo faccio per i miei dipendenti e le loro famiglie, lo faccio per la mia citta”.