Locale frequentato da pregiudicati, licenza sospesa per 20 giorni

Il servizio è il frutto di una serie di attività mirate da parte della Polizia di Stato, in diversi bar e locali pubblici che gestiscono la raccolta di scommesse su competizioni sportive

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme hanno notificato al titolare di un pubblico esercizio di via Ticino un provvedimento di sospensione della licenza, per un periodo di 20 giorni, emesso dal questore di Catanzaro, Amalia Di Ruocco.

Le ripetute verifiche effettuate dal Commissariato lametino hanno consentito di accertare che il locale sarebbe frequentato da pregiudicati. Aspetto questo che, secondo gli inquirenti, a prescindere dalla diretta responsabilità del titolare, non può escludere che all’interno del locale si pianificassero attività delittuose, circostanza che ha determinato il provvedimento di sospensione della licenza firmato dal Questore.

Il servizio è il frutto di una serie di attività mirate da parte della Polizia di Stato, in diversi bar e locali pubblici della provincia che gestiscono la raccolta di scommesse su competizioni sportive, e laddove sono installati apparecchi di gioco del tipo Video Lottery (denominati VLT), al fine di prevenire il gioco illegale, la ludopatia anche minorile ed i fenomeni criminali ad esso connessi.