Virginia Raffaele saluta Sanremo e annuncia il suo ritorno a Soriano: “Presto sarò in Calabria”

L’artista fiera delle sue origini vibonesi: “I mustazzoli, così come l’alimentazione calabrese in generale, soprattutto quando c’erano i miei nonni, non mi sono certo mancati”

Bella, brava, versatile, mattatrice, attrice, comica, imitatrice ma soprattutto di origini calabresi. Tra i protagonisti del Festival di Sanremo, edizione 2019, Virginia Raffaele, il cui papà ha lasciato Soriano Calabro, in provincia di Vibo Valentia, quando aveva sette-otto anni. E lei ha sempre mantenuto uno stretto rapporto con le proprie radici.

“Mio padre è di Soriano e quindi la Calabria la sento un po’ famiglia. I mustazzoli, così come l’alimentazione in generale, soprattutto quando c’erano i miei nonni, non mi è certo mancata. I miei nonni vennero via dalla Calabria quando mio padre era piccolo, aveva circa 7 o 8 anni, ma due anni fa lo accompagnai a Soriano dove ritrovò la casa dove era nato. Fu una situazione molto tenera, ma anche divertente e surreale. Anche perché per trovarla ci abbiamo messo circa 45 ore. Ogni via era quella”, ha dichiarato l’artista in una recente intervista.

Un filo tra la Raffaele e Soriano che non si è mai spezzato al punto che, tramite il promoter Franco Buccinà, il sindaco di Soriano Francesco Bartone, l’ha ufficialmente, e per iscritto, invitata in paese. “Con una telefonata – a parlare è il primo cittadino di Soriano – Virginia mi ha assicurato la sua venuta a Soriano a luglio”.