Da Vibo a New York, il fotografo dei vip Armando Grillo entra nel team di “Vogue”

Dopo sedici anni di esperienza e duro lavoro, Armando Grillo entra nella squadra dei fotografi della rivista di moda più importante del mondo, Vogue

Un talento che si rinnova da generazioni, da padre in figlio. Un’eccellenza vibonese che si sta facendo largo nel mondo della fotografia e in quello ancora più difficile e intrigante della moda-fashion. E’ la storia dei fratelli Grillo, Armando e Vincenzo, figli di Franco, storico fotografo vibonese dal talento eccezionale. Dopo sedici anni di esperienza e duro lavoro, Armando Grillo entra nel team dei fotografi della rivista di moda più importante del mondo, Vogue. E’ come se un giovane calciatore di una piccola provincia italiana venisse acquistato dal Real Madrid, il club calcistico più titolato del pianeta terrestre. Da Vibo a New York il sogno dei fratelli Grillo continua e quello di Armando si è avverato: “E’ la soddisfazione più grande – scrive sulla sua pagina Facebook – ma è uno stimolo in più per fare sempre meglio il mio lavoro. Un grazie di cuore a chi ha sempre creduto in me e continua a credere giorno dopo giorno”.




Da padre in figlio. Dietro i due fratelli della fotografia acclamatissimi nel settore della moda-fashion c’è la grande umiltà che li ha sempre contraddistinti ma anche la grande passione trasmessa per questo lavoro da papà Franco. “Per noi la passione per la fotografia – ci ha confidato Armando in un’intervista rilasciata a Zoom24 l’anno scorso – è stata una cosa molto naturale, come imparare a camminare o a parlare. Abbiamo iniziato da piccolissimi nello studio di papà, facendo di tutto, cominciando dalle pulizie delle macchine”.

Il segreto del successo. Da Vibo a Milano, volando poi alla conquista del panorama internazionale, lavorando braccio a braccio con le più prestigiose case di moda, con non poche menzioni europee ed extra-europee sui più autorevoli magazine del settore, non si può fare a meno di chiedersi quale sia il segreto di un simile successo. “La passione – ci aveva detto Armando – è la prima cosa, poi i sacrifici, tanti sacrifici. Quando ti ritrovi solo in una città come Milano e devi studiare, se non hai la passione non vai molto lontano. Per noi il successo nasce da papà, che ci ha dato fiducia e trasmesso questa passione immensa per la fotografia”. E’ Franco, infatti, ad aver avuto un ruolo centrale nella formazione professionale di Armando e Vincenzo. Poi “a 22 anni – ha raccontato Armando – sono partito per Milano per un corso di fotografia. Qui ho conosciuto un professore di moda che mi ha invitato a lavorare con lui”. Con qualche titubanza iniziale, giovanissimo ed intenzionato a rientrare a Vibo, Armando è stato invogliato dal padre a non lasciarsi sfuggire una simile occasione e “da allora sono passati 14 anni”.

CONTINUA A LEGGERE QUI LA STORIA DEI FOTOGRAFI GRILLO: DA VIBO ALLA CONQUISTA DI NEW YORK