Operazione interforze nel Lametino, raffica di perquisizioni. Scoperti diversi allacci abusivi

Una persone denunciata in stato di libertà per aver abusivamente occupato uno degli appartamenti perquisiti

I militari della Compagnia carabinieri, del Commissariato di P.S. e del Gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme, coadiuvati dalle rispettive unità cinofile, hanno messo in atto un ulteriore servizio ad alto impatto nel complesso popolare di San Pietro Lametino, costituito da due palazzine,  per un totale di 64 appartamenti, di proprietà di Poste Italiane s.p.a. e dell’Aterp di Catanzaro, dei quali circa la metà in completo stato di abbandono. Un’operazione finalizzata  a contrastare fenomeni di illegalità nelle zone più degradate della città.

Incuria, abbandono e irregolarità. Nella zona, posizionata nella periferia cittadina, si sono registrati nel tempo fenomeni di illegalità ed incuria. Decine gli appartamenti sono stati sottoposti a perquisizione da parte delle forze di polizia che, anche grazie all’intervento di personale dell’Enel, hanno riscontrato  diversi allacci abusivi alla rete elettrica, in particolare ai contatori di proprietà di Poste Italiane s.p.a.. Un altro soggetto, invece, è stato deferito in stato di libertà per aver abusivamente occupato uno degli appartamenti perquisiti. (f.t)