Vibo, cerimonia di giuramento alla Scuola di Polizia. Arriva il vice capo D’Angelo

Si conclude con il giuramento di fedeltà alla Repubblica Italia il corso di formazione numero 202 degli Allievi agenti

Si svolgerà giovedì 7 febbraio, alle ore 11,00, presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Vibo Valentia, avrà luogo la cerimonia del giuramento di fedeltà alla Repubblica degli Agenti in prova frequentatori del 202 corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato. Alla cerimonia sarà presente il vice direttore generale della della Pubblica Sicurezza — Direttore Centrale della Polizia Criminale, il prefetto Nicolo Marcello D’Angelo.

Dalle operazioni contro la “Banda della Magliana” a vice capo della Polizia. Il prefetto Nicolo Marcello D’Angelo ha iniziato la sua carriera nell’amministrazione della P.S. nel 1972. Trasferito a Roma nel 1977, ha diretto diversi Commissariati di P.S. fra cui Ostia, è stato a capo dell’Antiterrorismo e della Squadra mobile della Questura di Roma. Qui ha svolto la maggior parte della sua vita professionale, iniziando come dirigente della Sezione antirapine, poi della Sezione omicidi e della Sezione criminalità organizzata, per assumere, infine, la direzione dell’intera struttura operativa della capitale; dal 1997, infatti, al 2003 è stato capo della Squadra mobile romana. In questo periodo vengono portate a termine le operazioni contro la “Banda della Magliana” con l’arresto di tutti i suoi componenti; il recupero di varie opere d’arte di inestimabile valore, tra le quali le tele di Paul Cezanne e Vincent Van Gogh.
È riuscito a risolvere i sequestri di Belardinelli, Caponeri e ad assicurare alla giustizia i responsabili dell’omicidio della studentessa universitaria MartaRusso. Promosso Dirigente Superiore nel 2003, è stato nominato questore di Ascoli Piceno fino al 2006, e di Latina fino al 30 settembre 2011, per diventare poi, da dirigente generale di pubblica sicurezza, questore di Perugia; nel gennaio 2014 è stato trasferito presso il Ministero dell’Interno, Segreteria del Dipartimento della P.S., e infine il 16 ottobre 2014, dopo 11 anni, ha varcato di nuovo la soglia del portone di “SanVitale” da questore di Roma. Il 16 gennaio del 2017 è stato nominato dal Consiglio dei Ministri prefetto della Repubblica, ed è stato destinato a svolgere la funzioni in sede presso la città di Viterbo. Dal 3 novembre 2017 è Vice Capo della Polizia – Direttore Centrale della Polizia Criminale.

Il corso. Il 202 Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato ha avuto inizio il 13 giugno 2018 nelle Scuole di Alessandria, Peschiera del Garda, Trieste,
Spoleto e Vibo Valentia ed ha visto la partecipazione presso la Scuola Allievi Agenti di Vibo Valentia di 216 frequentatori, di cui 54 donne. Il corso è suddiviso in quattro Moduli ed ha durata residenziale di otto mesi. Terminerà, pertanto, il 12 febbraio 2019. Gli allievi, dopo aver effettuato le prove pratiche e preso l’abilitazione al tiro, il 13 dicembre 2018 sono divenuti agenti in prova. Durante il corso si sono cimentati nello studio di materie teoriche – quali Diritto Penale, Procedura Penale, Diritto Costituzionale, Ordinamento e Regolamenti
delle Forze di Polizia, Immigrazione; tecniche – quali Tecniche Operative, Armi e Tiro, il Sistema di indagine delle Forze di Polizia, Difesa Personale; nonché informatiche e linguistiche (studio della lingua inglese). Durante questi mesi è stato realizzato un percorso formativo attuale ed in linea con i principi di modernità e con l’apertura al cambiamento suggerito anche dagli scenari internazionali, con grande attenzione al tema dell’Immigrazione e del pronto intervento.

Alta preparazione. Si tratta del primo concorso, dopo molti anni, non riservato a coloro che avevano svolto il servizio di leva, ma aperto a tutti. Il livello di preparazione di base dei frequentatori è molto elevato. 53 sono laureati, non solo in giurisprudenza, ma anche in economia, psicologia, ingegneria, scienze naturali ed uno in archeologia. Alcuni hanno già l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato ed altri già svolgevano la libera professione. Gli altri 163 sono diplomati. L’età media del corso è di 27 anni. Ifrequentatori presso la Scuola di Vibo sono provenienti da Campania, Calabria e Basilicata.

La commemorazione. Il 29 novembre 2018 gli Allievi hanno partecipato alla Cerimonia di intitolazione di un plesso della Scuola Allievi Agenti di Vibo Valentia ad Antonio Montinaro, assistente capo della polizia distato, deceduto nella “strage di Capaci” del 23 maggio 1992, medaglia d’oro al valor civile. La cerimonia si è svolta alla presenza del Capo
della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli.