Serie D, fair-play e spettacolo al “Lopresti”: Palmese-Nocerina termina in parità

Simonetti porta in vantaggio i molossi nel primo tempo e Bonadio regala il pari alla squadra di Franceschini nel finale

In un clima di grande fair-play, Palmese e Nocerina si dividono la posta in palio e al Lo Presti una delle sfide più attese della giornata termina uno a uno. Si inizia a giocare con dieci minuti di ritardo. L’allenatore della Nocerina Gerardo Viscido schiera il suo consueto 3-5-2 facendo giocare tra i pali Feola. Cambia modulo il tecnico della Palmese Ivan Franceschini che, privo di Lavilla e Calivà squalificati, risponde con un 5-3-2.

Primo tempo. Ci prova Cardone della Nocerina ma il tiro termina fuori. Risponde la Palmese al 16esimo con Chidichimo, Feola para a terra. Al 23′ ancora un tentativo di Cardone che al volo calcia alto sopra la traversa. Poi la Palmese reclama un rigore per un tocco di mani in piena area molossa. L’arbitro lascia correre. Ancora i neroverdi in avanti con la conclusione pericolosa di Ouattara. Al 31′ la Nocerina passa in vantaggio: cross di Orlando dove Simonetti si fa trovare pronto per battere il portiere neroverde Barbieri da distanza ravvicinata. Uno a zero per la Nocerina

Secondo tempo. La ripresa è molto equilibrata con le due squadre che hanno paura e si difendono bene. Al 24esimo azione pericolosa per la Palmese quando Adam Ouattara Adamzaki serve Colica che calcia di prima intenzione ma il pallone termina di un soffio sopra la traversa. La Nocerina reagisce con Ruggiero ma Barbieri para senza problemi. Trascorrono due minuti quando la Palmese va vicinissima al pareggio: Leonardo dalla distanza per poco non sorprende Feola che respinge il pallone in angolo. Ancora Palmese in avanti alla ricerca del pari mentre la Nocerina si rende pericolosa al 66esimo con Festa che calcia dalla distanza ed il pallone che finisce alto. Al 75esimo La Palmese va davvero vicinissima al pareggio quando usufruisce di un calcio di rigore per atterramento di Outtara da parte del capitano Caso. Dal punto del dischetto per calciare la massima punizione arriva Colica che tenta il “famoso” cucchiaio che però non gli riesce perché il pallone colpisce la traversa. Quando la gara sembra favorire la Nocerina, la Palmese trova il pari a cinque minuti dalla fine per merito di Bonadio che dalla lunghissima distanza calcia un gran tiro che va ad insaccarsi diritto diritto sotto l’incrocio dei pali. La Palmese fa uno a uno. Durante i cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro non accade più nulla così Palmese e Nocerina si accontentano di dividersi la posta in palio.

PALMESE – NOCERINA 1-1
MARCATORI: 31’pt Simonetti (N), 40’st Bonadio (P).
U.S. PALMESE 1912 (3-5-2): Barbieri, Chidichimo, Occhiuto, Cinquegrana, Bruno (1’st Bonadio), Brunetti, Colica, Lucchese, Adam Ouattara Adamzaki, Leonardi, P. Trentinella (K) (41’st Piras). A disposizione: Zoccali, Guglielmi, Macagnone, Gambi, Saba, Basile, Spanò. Allenatore: Ivan Franceschini.
NOCERINA 1910 (5-3-2): Feola, Vuolo, Salto, De Feo, Caso (K), Festa, Iodice (32’pt Di Crosta), Ruggiero, Simonetti (33’st Odierna), Orlando, Cardone. A disposizione: Novelli, Ansalone, Cavallaro, Cicalese, Montuori, Tipaldi, Vatiero. Allenatore: Gerardo Viscido.
ARBITRO: Enrico Gemelli della Sezione A.I.A. di Messina.