Medici in fuga dall’Italia, oltre diecimila in 10 anni

Lo Stato spende 150mila euro per formarli ma non sa trattenerli: all’estero stipendi doppi

Stipendi raddoppiati, in alcuni casi, addirittura triplicati, casa disponibile, viaggi in Italia rimborsati, idem per i corsi di lingua, formazione continua e molte altre agevolazioni e benefit. Difficile dire di “no” per un giovane medico italiano che dopo undici anni di studi e sacrifici guadagna tra i 2000 e i 2300 euro netti al mese, con stipendi di fatto bloccati dal 2010. Da specializzando appena 1700. E così il talent scout straniero “a caccia” di camici bianchi da portare in Nord Europa ha il gioco facile: incontra il possibile candidato in congressi o convegni, entra in contatto con il professionista con un punteggio di laurea e specializzazione migliore e poi gli fa un’offerta irrifiutabile.

Continua a leggere qui|  https://www.quotidiano.net/cronaca/medici-in-fuga-dall-italia-1.4421006