Non si ferma all’alt dei carabinieri ed investe un militare a Sant’Onofrio, arrestato con 50 kg di droga nel bagagliaio (VIDEO)

Il 22enne è stato inseguito e fermato dai carabinieri che lo hanno bloccato ed arrestato dopo che il malvivente ha perso il controllo del veicolo

Momenti di paura nella giornata di oggi a Sant’Onofrio. All’altezza dello svincolo A2 i carabinieri del Comando della Compagnia di Vibo Valentia, durante un posto di controllo, hanno intimato l’alt ad una Opel Astra il cui conducente dapprima si fermava senza destare sospetti particolari negli operatori r immediatamente dopo però, quando il maresciallo era ormai in prossimità della portiera del veicolo per chiedere i documenti, innestava la marcia dandosi alla fuga e, nel fare ciò travolgeva – scaraventandolo per terra senza per fortuna grosse ripercussioni sul suo stato di salute. L’altro militare che stava fornendo in quel momento “copertura” al sottufficiale selettore davanti al mezzo sottoposto a controllo ha quindi lanciato l’allarme




L’inseguimento. I due carabinieri, saliti sul mezzo, iniziavano l’inseguimento del fuggitivo e, dopo quasi un km di strada, riuscivano ad arrestare la sua corsa a seguito di una manovra errata effettuata dal malvivente che perdeva il controllo del proprio veicolo dopo aver affrontato una della rotatorie che da Sant’Onofrio porta a Vibo Valentia e tentato di speronare il mezzo militare.

La tentata fuga. La circostanza della fuoriuscita del mezzo è risultata provvidenziale in quanto permetteva di scongiurare situazioni di ulteriore pericolo in ragione dell’elevato traffico veicolare in circolo in quel momento e della presenza di scuole – in orario di uscita – ubicate a pochi km di distanza dal luogo dell’evento. Il conducente, T.N., cittadino albanese incensurato 22enne, di fronte all’avaria del proprio mezzo, decideva di tentare la fuga a piedi, per i campi coltivati che costeggiano le S.P.5, senza riuscire tuttavia a farla franca perché i Carabinieri, già alle sue spalle, lo bloccavano traendolo in arresto per detenzione di quasi 50 kg di marijuana rinvenuti nel bagagliaio del suo mezzo e per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

LEGGI QUI | Forza il posto di blocco, inseguito e speronato dai carabinieri a Sant’Onofrio: nel bagagliaio aveva sacchi di marijuana (FOTO)