Al via il 2019 della Tonno Callipo. Al PalaValentia c’è da scalare la “montagna” Trento

Grande sfida contro i campioni del Mondo dell’Itas Trentino. Un match valevole per la diciassettesima giornata della Superlega di pallavolo

Archiviata la lunga pausa dal campionato (la Tonno Callipo è stati ferma ai box lo scorso 6 gennaio contro Monza in virtù degli impegni nelle qualificazioni europee del palleggiatore croato Tsimafei Zhukouski), si torna in campo e la squadra di Valentini si appresta ad affrontare il primo impegno del 2019. E che impegno! Al PalaValentia arriva, infatti, la squadra campione del Mondo, quell’Itas Trentino capace di salire sul tetto del mondo nello scorso dicembre 2018 dopo aver conquistato la vittoria del Mondiale per Club. Una montagna da scalare, dunque, per Marra e compagni consapevoli che di fronte avranno un avversario di altissimo livello.

Una montagna da scalare. I giallorossi in questo periodo di sosta hanno lavorato molto sugli aspetti che possono essere decisivi in questo girone di ritorno che si prospetta ancor più difficile e ricco di insidie. Ecco cosa ha affermato alla vigilia, il tecnico dei calabresi Antonio Valentini:”Sappiamo di affrontare una delle squadre più forti del Mondo, campione del Mondo per Club in carica. E’ la squadra che sta giocando meglio, che ha un valore tecnico altissimo e non è un caso che sia l’attuale capolista della SuperLega. Noi in questo periodo di sosta abbiamo focalizzato la nostra attenzione su alcuni aspetti del nostro gioco che saranno fondamentali in questo girone di ritorno. E’ chiaro che per far bene contro Trento noi dovremo giocare una pallavolo di altissimo livello cercando di sfruttare le occasioni che, eventualmente, l’avversario ci concederà”.




QUI ITAS TRENTINO Con l’ultima delle 19 vittorie consecutive conquistate tra Campionato, Coppa Cev e Mondiale per Club, l’Itas Trentino è arrivata in cima alla classifica della SuperLega dopo sedici turni di Campionato. Il primo posto in graduatoria è arrivato dopo la netta e convincente affermazione dei gialloblù su Perugia. E’, dunque, in uno stato di forma smagliante la compagine di coach Lorenzetti che ha avuto una settimana di lavoro per preparare al meglio la doppia trasferta in Campionato contro la Tonno Callipo e in Coppa Cev contro l’Unterhaching. Una Trento che sta mostrando un grande equilibrio in tutti i fondamentali e che, apparentemente, non presenta punti di vulnerabilità. Un gioco di grande qualità, abbinato ad una eccezionale dose di temperamento ed agonismo. Tutta italiana è la diagonale palleggiatore-opposto con Simone Giannelli e Luca Vettori. In posto 4 c’è l’altro riconfermato, il posto 4 serbo Kovacevic che sta diventando sempre più il leader della compagine di coach Lorenzetti. E poi ci sono i nuovi: in estate il general manager Da Re ha puntato su giocatori relativamente giovani, di qualità, ma con già una notevole esperienza alle spalle: ecco così arrivare in maglia Itas il miglior libero del mondo, il francese Grebennikov, il centrale serbo Lisinac e lo schiacciatore americano Russell da Perugia. Inoltre, al centro ecco l’azzurro Candellaro. E’ questa la colonna portante su cui fa affidamento coach Lorenzetti che in panchina può contare, tra gli altri, su elementi del calibro di Nelli e Van Garderen.

PRECEDENTI ED EX Sono ben 30 i precedenti tra le due compagini dal 2004 ad oggi. Il bilancio è a favore dio Trento che ha conquistato 25 vittorie a fronte dei 5 successi della Tonno Callipo. Negli ultimi tre precedenti al PalaValentia il match si è sempre concluso al tie-break con due vittorie conquistate dalla compagine del presidente Pippo Callipo e una, nell’ultimo precedente, in cui ad avere la meglio è stata la squadra di Lorenzetti. Non ci sono ex tra le due compagini.

A CACCIA DI RECORD In Regular Season: Lorenzo Codarin – 1 partita giocata alle 100, Uros Kovacevic – 4 battute vincenti alle 100 (Itas Trentino).
In Carriera: Todor Skrimov – 6 attacchi vincenti ai 1000 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia); Aaron Russell – 28 punti ai 1300, Maarten Van Garderen – 7 punti ai 1300, Luca Vettori – 17 attacchi vincenti ai 3000 e – 4 battute vincenti alle 300 (Itas Trentino).

GLI ARBITRI A dirigere la sfida, ecco la coppia arbitrale composta da Rossella Piana e Rocco Brancati. Il primo arbitro è di Modena e fischia in Serie A dal 2005 (internazionale dal 2014). Brancati è di Città di Castello e arbitra in Serie A dal 2015.