Evasione fiscale, imprenditore non versava ritenute ai dipendenti. Sequestrati quasi 500 mila euro

Nel mirino della finanza un società attiva nel settore medico attiva. Il gip ha disposto il sequestro preventivo per equivalente

Operava le ritenute alla fonte per i propri lavoratori e collaboratori, ma non le versava all’Erario. Un imprenditore della provincia di Cosenza è stato denunciato. Sequestrati oltre 471 mila euro.




In azione i finanzieri della Compagnia di Paola e della Tenenza di Cetraro che hanno eseguito il sequestro preventivo, anche per equivalente, di beni emesso dal gip di Paola, Rosamaria Mesiti, su richiesta del procuratore Pierpaolo Bruni e del sostituto Maurizio De Franchis. E’ stato scoperto che una società attiva nel settore medico, sebbene nel 2014 operasse le ritenute per i propri lavoratori e collaboratori, poi non provvedeva a versarle al Fisco, così determinando un’evasione fiscale.