Salvini scioglie per infiltrazioni della ‘ndrangheta il consiglio comunale di Careri

Il provvedimento adottato dal Consiglio dei Ministri avrà una durata di 18 mese. La gestione ordinaria affidata ad una Commissione prefettizia

Il consiglio comunale di Careri, in provincia di Reggio Calabria è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. La decisione del Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è stata adottata “tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che espongono il Consiglio comunale di Careri (RC) a compromissioni del buon andamento dell’attività amministrativa”. Lo scioglimento, riferisce la nota del Consiglio dei Ministri, avrà la durata di 18 mesi. La gestione è stata affidata ad una Commissione straordinaria.