La Calabria nella morsa del gelo e della neve, temperature in picchiata e scuole chiuse

Circolazione normale in autostrada, anche se permane l’obbligo di catene o gomme termiche mentre il ghiaccio è diventato il principale problema sulle arterie montane e pre-montane

La Calabria resta nella morsa del freddo e del gelo. Neve e temperature basse imperversano anche nelle aree collinari e causano disagi in alcuni comuni della Presila Catanzarese e del Lametino, dove molte scuole stamani sono rimaste chiuse. Situazione ancor più gelida nel cosentino e in particolare nella zona di Monte Botte Donato dove nella notte il termometro ha segnato addirittura i -10 gradi. Il ghiaccio è diventato il principale problema su tutte le strade montane e premontane. Si circola invece senza particolari problemi in autostrada, anche se permane l’obbligo di catene o gomme termiche.




La frana. Da ieri sera, a causa di una frana, la strada statale 107 “Silana Crotonese” è chiusa al traffico tra Paola e San Fili. Il percorso alternativo è costituito dall’A2 “Autostrada del Mediterraneo” e dalla strada statale 283 “Delle Terme Luigiane”. “Sono già in corso – spiega una nota dell’azienda delle strade – sul versante roccioso le ispezioni da parte del personale di Anas che ieri sera, a causa della pioggia e dell’oscurità, non era stato possibile avviare”.

LEGGI QUI | Spettacolo insolito e suggestivo a Tropea: la “perla del Tirreno” imbiancata dalla grandine