L’ospedale di Tropea si rifà il look: al via lavori per due milioni di euro

I lavori, di rilevante importanza, oltre a dare alla struttura un nuovo look in termini estetici e un miglior comfort ambientale, permetteranno all’Azienda un notevole risparmio economico

L’ospedale di Tropea si rifà il look. Sono stati infatti consegnati i lavori per la realizzazione delle opere di efficientamento energetico del presidio ospedaliero tropeano. I finanziamenti per i lavori, di 2.093.000,000 di euro, fanno seguito alla partecipazione dell’Asp di Vibo all’avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di modelli per la diminuzione dei consumi negli usi finali, emanato dal Dipartimento 5 – Attività Produttive, Settore Politiche Energetiche della Regione Calabria. I lavori, di rilevante importanza, oltre a dare alla struttura un nuovo look in termini estetici e un miglior comfort ambientale, permetteranno all’Azienda un notevole risparmio economico.

I tempi. La realizzazione dell’opera i cui tempi previsti sono di circa 240 giorni, creerà un comprensibile e naturale disagio fra i ricoverati e gli operatori dei reparti di degenza ai quali vanno, fin d’ora, le scuse della Direzione Generale. Si tratta di un’opera – preceduta da quella già realizzata presso il Presidio Ospedaliero di Serra San Bruno – che conferma l’attenzione che questo Management ha posto per tutti i nosocomi presenti sul territorio dell’Azienda e che in ogni caso sgombra il campo da possibili illazioni che vogliono il ridimensionamento degli stessi. “Esiste la ferma volontà di potenziare la Struttura tropeana nell’ambito di una più complessiva iniziativa tesa a far crescere l’offerta dei servizi ospedalieri – ha commentato il direttore generale Angela Caligiuri – . “E’ nostro intendimento assicurare non soltanto un’adeguata assistenza sanitaria, ma anche sicurezza sociale attraverso la realizzazione di un ambiente più funzionale e sicuro”.