Maltempo, allerta meteo sul fiume Crati: chiesto un sopralluogo alla Regione

Preoccupazione per l’ondata di piena che va avanti dalla serata di ieri

Protezione civile in allerta per l’esondazione Crati. I tecnici hanno infatti trovato un’erosione dell’argine destro e per questo hanno richiesto alla Regione immediato sopralluogo ed intervento per il rafforzamento del tratto interessato e per la messa in sicurezza dell’intera area.

A darne notizia è il Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico Bagnato informando che, facendo immediatamente seguito alla segnalazione pervenuta la Protezione Civile comunale si è subito allertata per una verifica sul posto insieme alla Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco ed all’associazione di volontariato di protezione civile Gera.

“L’ondata di piena in corso – si legge nella nota della Protezione Civile trasmessa in copia anche alla Protezione Civile regionale, alla Prefettura di Cosenza ed alla Procura della Repubblica di Castrovillari – sta scalzando il tratto di argine più a monte rispetto a quello consolidato con i lavori di somma urgenza effettuati in seguito allo straripamento dello stesso lo scorso 27-28 novembre 2018 e che ha causato ingenti danni”.

“Contestualmente – continua Bagnato – abbiamo disposto il continuo monitoraggio dell’area con presidio H24 di tutti gli attori dell’emergenza, allertando sin da subito anche la popolazione residente”. Criticità idrogeologica – idraulica per il maltempo in corso, per tutta la giornata di oggi mercoledì 9 ed anche per domani, giovedì 10 gennaio resta allerta meteo gialla: sono previste piogge sparse e temporali isolati.