Serie D, la Befana regala tre punti pesantissimi alla Palmese che batte a domicilio il Città di Messina

Spettacolare due a due tra il Locri e la Nocerina e brutta sconfitte casalinga del Castrovillari, sorpreso dal Portici. Non va oltre il pari la Cittanovese. Niente da fare per il Roccella in casa della vice capolista Turris. Risultati e classifica

La Palmese inizia nel migliore dei modi il 2019. I neroverdi espugnano Messina con un rigore che Bonadio trasforma nel finale di partita nel gol del successo. Per la squadra di Ivan Franceschini si tratta di una vittoria pesantissima. La cronaca registra un buon inizio dei peloritani. Al 12′ Città di Messina vicino al gol con un lungo lancio di Dama dove Cadagnone colpisce di testa per Galesio che di sinistro sfiora il palo. Messinesi che poi reclamano senza esito un calcio di rigore per fallo di mano in area di rigore neroverde. Al 28′ ci prova Pasquale Trentinella da fuori area ma il tiro non impensierisce Paterniti. Al 38’ viene espulso Fragapane per somma di cartellini gialli. Città di Messina in dieci uomini. Al 42’ i siciliani colpiscono il palo con Fofana. Nei minuti di recupero del primo tempo la Palmese sfiora il vantaggio con Outtara che sfugge alla marcatura di Quintoni e Bombara calciando a lato.
Ripresa con il Città di Messina vicino al gol con Nicosia che di testa colpisce la traversa. Al minuto numero 76 Bonadio della Palmese gira di sinistro ma calcia alto. Ancora Palmese in avanti con Bonadio che da fuori area calcia ma Paterniti blocca con sicurezza. Ma al minuto numero 84 arriva la svolta del match quando Bonadio in rovesciata serve Outtara che viene atterrato da Paterniti. L’arbitro assegna la massima punizione che Bonadio calcia e realizza regalando tre punti pesantissimi alla Palmese nel giorno della Befana. Esultanza neroverde e poi arriva la seconda espulsione per i messinesi con il secondo giallo inflitto al portiere Paterniti che deve lasciare il campo. Entra Berikashvili che deve difendere la porta dei siciliani negli ultimissimi minuti di gioco.

CITTA’ DI MESSINA – U.S. PALMESE 0-1

MARCATORE: 84’ Bonadio su calcio di rigore.
CITTA’ DI MESSINA (3-5-2): Paterniti, Fofana (K), Fragapane, Dama, Berra, Bombara (VK) (90’ Berikashvili), Nicosia (87’ Silvestri), Quintoni (80’ Princi), Galesio, Ferraù, Codagnone (56’ Costa). In panchina: Bellopede, Grasso, Crucitti, Mannino, Cafarella. Allenatore: Giuseppe Furnari.
U.S. PALMESE 1912 (3-5-2): Barbieri, Lavilla (25’ Macagnone), Gambi (K) (46’ Lucchese), Guglielmi, Bruno, Brunetti, Calivà, P. Trentinella (VK) (70’ Bonadio), Ouattara, Leonardi (24’ Mistretta, 91’ Colica), Occhiuto. In panchina: Zoccali, Piras, Chidichimo, Colica, Basile, Mistretta. Allenatore: Ivan Franceschini.
ARBITRO: Luca Calvi di Bergamo.
NOTE: spettatori 250 circa, di cui una cinquantina di supporters provenienti da Palmi. Espulsi: al 38′ pt Fragapane (CdM) e al 41′ st Paterniti (CdM). Allontanato dalla panchina al 30′ del secondo tempo il tecnico del Città di Messina Giuseppe Furnari per proteste

RISULTATI
Bari – Acr Messina 2-0
Igea Virtus Barcellona – Gela 0-0
Locri – Nocerina 2-2
Città di Messina – U.S. Palmese 0-1
Castrovillari – Portici 1-3
Turris – Roccella 5-0
Marsala Calcio – Rotonda 2-0
Cittanovese – Sancataldese 1-1
Acireale – Troina rinviata

LA CLASSIFICA: Bari punti 46, Turris 37 (2 punti di penalizzazione), Marsala Calcio 30, Castrovillari 27, U.S. Palmese 25, Gela 25, Nocerina 25, Cittanovese 25, Portici 24, Acireale* 22, Città di Messina 22, Troina* 22, Locri 22, Sancataldese 22, Roccella 21, Acr Messina 17, Igea Virtus Barcellona 14, Rotonda punti 10.

*UNA GARA IN MENO