Tonno Callipo, tie-break ancora fatale. Verona espugna il PalaValentia al quinto set

Non bastano i 37 punti dell’opposto marocchino Al Hachdadi per vincere il braccio di ferro con la Calzedonia. Match-maratona di oltre due ore di gioco

La Calzedonia Verona espugna il PalaValentia battendo la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al tie-break in rimonta. Seconda vittoria consecutiva esterna al quinto set nell’arco di quattro giorni per la compagine di coach Grbic dopo quella di Bari contro Castellana Grotte. Nel catino vibonese va in scena l’ennesima maratona stagionale con i padroni di casa di coach Valentini che esprimono un buon livello, sia sotto il profilo tecnico che agonistico, nei primi tre parziali lottati punto a punto.

La cronaca. Coach Valentini punta su Zhukouski al palleggio, Al Hachdadi opposto, Vitelli e Mengozzi al centro, Skrimov e Barreto Silva in posto 4, Marra libero. Il tecnico della Calzedonia, Grbic, risponde con Spirito in regia, Boyer opposto, Birarelli e Solé i centrali, Manavi e Marretta di banda, De Pandis libero. Marra e compagni si portano avanti 2-1 nel conto dei set conquistando dopo una dura battaglia il terzo set (nel finale del parziale animi accesi in campo tra le due squadre). Ancora una volta è Al Hachdadi il trascinatore dei suoi: il marocchino polverizza il record di 36 punti realizzati recentemente contro Padova e tocca quota 37 contro gli scaligeri con il 59% in attacco. Ma non basta il marocchino alla Tonno Callipo per tornare al successo. Verona non ci sta e domina quarto e quinto parziale con il centrale argentino Solé protagonista assoluto della partita con 23 punti realizzati (16 attacchi vincenti, 6 muri e 1 ace) che gli valgono il premio di Mvp del match.


SALA STAMPA

Antonio Valentini (allenatore Tonno Callipo): “E’ stata un’altra occasione che abbiamo avuto, credo che potevamo vincere questa partita. Merito di Verona che ha avuto la mente fredda in alcuni momenti ed è stata più cinica rispetto a noi. Dobbiamo guardare avanti e pensare alla gara di giovedì contro Siena”.

Sebastian Solé (Calzedonia Verona): “Partita bellissima e obiettivo raggiunto. Vittorie che ci servono per la classifica e per la nostra fiducia. Sono contento di aver fatto questa prestazione stasera su un campo difficile. E’ una SuperLega dove succede di tutto, partite molto tirate, squadre che non sono favorite che vincono. E’ tutto molto bello”.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – CALZEDONIA VERONA 2-3
(27-25, 23-25, 31-29, 16-25, 10-15)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Zhukouski 4, Marra (L), Vitelli 8, Marsili, Skrimov 8, Barreto Silva 19, Al Hachdadi 37, Presta, Strohbach 2, Mengozzi 13, Lopez. Non entrati: Cappio (L2), Domagala. Allenatore: Valentini
CALZEDONIA VERONA: Alletti 5, De Pandis (L), Marretta 3, Birarelli 4, Boyer 27, Spirito 1, Manavi 17, Solé 23, Magalini. Non entrati: Pinelli, Giuliani, Savani. Allenatore: Grbic
ARBITRI: Pozzato e Saltalippi
DURATA SET: 31’, 29’, 38’, 22’, 17’. Tot: 127’
NOTE: Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 24, ace 1, ric. pos. 55%, ric. perf. 29%, att. 53%, muri 10. Calzedonia Verona: bs 7, ace 2, ric. pos. 67%, ric. perf. 28%, att. 54%, muri 11.

Nella foto, Al Hachdadi in attacco super il muro scaligero (foto Sgrò)