“Regali” di Natale: luminarie e giocattoli sequestrati nei negozi cinesi

Erano sprovvisti di certificazioni e potenzialmente pericolosi. Multe per 8.000 €

Si avvicina il Natale e iniziano a comparire tantissime luminarie e giocattoli in vendita ma spesso sono privi delle certificazioni europee.

8000 pezzi sequestrati. A Lamezia Terme, in due in due esercizi commerciali, gestiti da cittadini cinesi, sono stato rinvenuto circa ottomila pezzi, per la maggior parte luminarie natalizie (circa 5700) e giocattoli (circa 2300)  privi di ogni dispositivo di sicurezza previsto dalle norme europee. Le luminarie non possedevano alcun  di requisito obbligatorio per le apparecchiature alimentate a corrente elettrica e, naturalmente eran prive della prescritta marcatura di conformità CE e di istruzioni in lingua italiana.




Merce pericolosa. La pericolosità derivante dall’utilizzo di questo materiale è rintracciabile nell’elevata possibilitá possano scaturire facilmente dalle stesse corti circuiti i incendi. Anche i giocattoli sono risultati privi di ogni requisito di sicurezza imposto dalla  normativa in materia. Nessuna marcatura ne attestava la  conformità agli standard costruttivi previsti, e non era presente nessuna indicazione delle precauzioni di impiego in lingua italiana.

Multe salate. Secondo quanto appurato dalla Polizia Locale, alcuni dei giocattoli sequestrati erano composti da materiale di scarsa qualità e quindi pericoloso . Sequestrate anche 30 stampelle esposte alla vendita prove di qualsiasi certificazione di qualità. Tutta la merce è stata cautelativamente sequestrata. I titolari sono stati sanzionati con oltre 4.000 euro di sanzione cadauno per un totale di 8.100 euro. (f.t)