Imprenditore e commercialista accusati di usura: la Procura chiede rinvio a giudizio

Chiesto il processo per l’imprenditore lametino Giuliano Caruso e per il suo commercialista. Avrebbero realizzato un complesso sistema usuraio

Novità sulla vicenda che coinvolse l’imprenditore Giuliano Caruso e il suo commercialista, coinvolti in un caso di usura, commessa in concorso tra loro a danno di un operatore economico lametino. Il procuratore della Repubblica di Lamezia, Salvatore Curcio ha chiesto il rinvio a giudizio. Le indagini erano state svolte dal tenente colonnello della guardia di finanza, Fabio Bianco, ed evidenziarono un sistema di prestito usurario che gli indagati avevano tentato di mascherare con parvenze legali.




Tassi usurai. Secondo quanto emerse dall’attività di indagine svolte dalle fiamme gialle, l’imprenditore avrebbe sottoscritto, in un momento di difficoltà della sua azienda, un contratto di associazione di partecipazione con cui accettava dei capitali da Caruso, per un totale di 250.000,00 € che si impegnava a restituire con delle rate al 23% di interessi. Questa metodologia, apparentemente legale, in realtà non era altro che una vera e propria pattuizione usuraria.

Coinvolto commercialista. Secondo la Procura della Repubblica l’imprenditore indagato non sarebbe stato in grado, da solo, a realizzare un sistema di finanziamento articolato come quello ed è in questo contesto che è entrato in gioco il commercialista, il quale avrebbe dato un consistente contributo alla formalizzazione del prestito usurario apparentemente lecito. Nella‭ ‬ ‭ ‬fase‭ ‬ ‭ ‬delle‭ ‬ ‭ ‬indagini‭ ‬ ‭ ‬preliminari,‭ ‬ ‭ ‬inoltre,‭ ‬ ‭ ‬il‭ ‬ Tribunale ‭ ‬aveva disposto nei confronti dei due indagati Caruso e Muraca, il sequestro di beni mobili ed immobili fino ad una somma pari a € 217.000, tale importo venne ridotto successivamente in € 110.000,00 dal Tribunale del Riesame.

Le due persone interessate dalle indagini, pertanto, dovranno ora rispondere dinanzi al Giudice per le‭ ‬ ‭ ‬indagini‭ ‬ ‭ ‬preliminari‭ ‬ ‭ ‬del‭ ‬ reato‭ ‬ ‭ ‬di‭ ‬ ‭ ‬usura‭ ‬ ‭ ‬continuata‭ ‬ ‭ ‬ed in ‭ ‬concorso,‭ ‬ ‭ ‬con‭ ‬ ‭ ‬l’aggravante‭ ‬ ‭ ‬di‭ ‬ aver commesso il fatto a danno di chi svolge attività imprenditoriale. (f.t)