Festa dell’albero, gli allievi della scuola primaria di Santa Domenica di Ricadi a Villa Vittoria

L’iniziativa è stata organizzata dal circolo di Legambiente

Dopo la splendida iniziativa dello scorso anno che ha visto la scuola primaria di Santa Domenica protagonista della “Festa dell’albero” nel Parco nazionale della Sila, quest’anno la scuola e il Circolo Legambiente Ricadi hanno voluto replicare nella splendida cornice di Villa Vittoria a Mongiana. Un appuntamento fisso quello della “Festa dell’Albero” che, già da diversi anni, vede gli alunni della scuola di Santa Domenica celebrare questa giornata assieme al Circolo Legambiente di Ricadi. Una festa, ma soprattutto un’importante giornata di educazione ambientale che ha come finalità principale la tutela dell’ambiente attraverso la conoscenza degli ecosistemi, della biodiversità e delle aree protette. Un modo per fare avvicinare i ragazzi agli ambienti naturali e far crescere in loro il rispetto per la natura.




La realizzazione dell’iniziativa è stata possibile grazie alla disponibilità del reparto carabinieri Biodiversità di Mongiana che ha aperto le porte del Parco di Villa Vittoria ai bambini. La scolaresca è stata accolta dal maresciallo maggiore Domenico Minichini il quale, unitamente ai suoi colleghi, ha tenuto una lezione sulla biodiversità e sull’importanza degli ecosistemi. Ad accompagnare i giovani studenti, oltre agli insegnanti, c’erano i volontari del Circolo di Ricadi i quali hanno coadiuvato i Carabinieri Forestali. La visita di Villa Vittoria è stata preceduta da una breve introduzione da parte della responsabile di plesso Anna Maria Pugliese e dai referenti del Circolo Franco Saragò, Catia Viscomi e Franco Pulicari. Le guide dei Carabinieri Forestali – Reparto per la Biodiversità hanno poi condotto i bambini lungo alcuni sentieri di Villa Vittoria; un percorso mozzafiato, che ha catalizzato il loro interesse. Tra questi il percorso dei frutti perduti, l’orto botanico e il sentiero che conduce ai recinti faunistici che hanno consentito alla scolaresca di conoscere le varietà arboree presenti nell’area e di soffermarsi sui tanti segreti del bosco. Un percorso affascinante che ha consentito loro di conoscere da vicino anche molti degli abitanti del bosco, tra questi i cervi, i daini, i mufloni, alcuni insetti e tante varietà di uccelli. Una lezione sul campo che ha stimolato la curiosità dei partecipanti i quali hanno potuto apprendere l’importanza degli alberi, necessari non solo per garantire la biodiversità ma anche per preservare i territori da frane e smottamenti.

Durante il tragitto le tanti sorgenti hanno stimolato l’interesse dei ragazzi; un’occasione per approfondire assieme il ciclo delle acque e il tema della depurazione. Il percorso si è concluso con l’abbraccio degli alberi più anziani da parte degli studenti. Un modo per vivere appieno la natura e per sentirsi parte di essa. Prima di congedarsi da Villa Vittoria, i bambini si sono cimentati in una breve recita che ha celebrato la bellezza e l’importanza degli alberi. Tra le canzoni e i racconti si è conclusa così una bella giornata di educazione ambientale che sicuramente rimarrà impressa nei loro ricordi.

La visita di Villa Vittoria segue un percorso di collaborazione già avviato da anni con il Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana i quali, negli anni scorsi, su invito del locale Circolo di Legambiente, hanno tenuto delle lezioni presso la scuola di santa Domenica. Quest’anno, infatti, si è passati dalla teoria, che ha caratterizzato le edizioni precedenti, alla visita dei boschi per mettere in pratica quanto già appreso. La festa dell’ albero è proseguita, poi, presso la Scuola di Santa Domenica, nel cui giardino è stato piantato un albero di corbezzolo, donato dai Carabinieri Forestali, a ricordo della visita a Mongiana.